default_mobilelogo

Cronodolada, 15-5-2016

Domenica 15 maggio si è disputata la Cronodolada, gara di corsa in salita sulle pendici del monte Dolada, situato sopra il lago di Santa Croce, nel gruppo dell'Alpago.

I fratelli Stefano e Giovanni partono di buon'ora verso la zona di villeggiatura per molte estati.

La partenza, situata nel piccolo centro abitato di Plois, vede la presenza di alcuni forti specialisti della disciplina, che spesso ricorrono alla corsa come puro divertimento, partecipando a gare organizzate amichevolmente nel circondario, ma presentando un valore tecnico elevato; esemplificativo è Giampietro Barattin, vincitore, che ha tracciato un profondo solco rispetto a tutti gli altri concorrenti.

La salita si articola dapprima con un alternarsi di tratti pianeggianti e di leggera salita, quindi, preso il bosco, cambia aspramente pendenza su di uno stretto sentiero all'interno di un bosco di pini, che sfocia su una strada forestale.

Dopo alcune centinaia di metri si riprende il sentiero, che ripidamente e senza più abbandonarlo, accompagna gli arditi scalatori verso il rifugio Dolada, situato a quota 1500 metri, dopo una salita di 4 km con 650 metri di dislivello da superare.

Gli scorci tra i boschi e dall'alpeggio soprastante, permettono di apprezzare le montagne, le vallate di una delle zone più vicine alla pianura e meno conosciute, lungo le quali, dispersi, giacciono piccoli paesini nei quali ancora è possibile assaporare la semplicità e la tranquillità degli abitanti.

Divertiti e sorpassati da molti appassionati delle salite verticali, dopo un'ottima pasta party, la discesa riaccompagna i fratelli verso la pianura, facendo tappa prima a Conegliano, per incontrare un appassionato conoscitore delle montagne e dei ghiacciai dolomitici ed altoatesini.

Alla prossima!

Questo sito utilizza cookie per funzionalità proprie. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni